Nuove norme sul collocamento obbligatorio

disabilitaIl D.lgs. 151/2015 ha profondamente modificato , a partire dal 1 Gennaio 2017, l’inserimento dei lavoratori disabili nelle imprese che occupano da 15 a 35 dipendenti.

Prima dell’entrata in vigore del suddetto decreto, e comunque fino al 31 Dicembre 2016, l’obbligo di assunzione di un lavoratore disabile, nelle aziende che raggiungono il limite delle 15 unità, scattava solo nel caso di una nuova assunzione (nel momento in cui si assume la 16° unità). Il datore di lavoro aveva tempo dodici mesi per adempiere all’obbligo.

A partire dal 1 Gennaio 2017 i datori di lavoro che raggiungeranno la soglia delle 15 unità, avranno sessanta giorni di tempo per  assumere un disabile. In caso di inosservanza dei termini è prevista una sanzione amministrativa pari a 153,20€ per ogni giorno di mancato rispetto dell’obbligo.

Ciò che viene meno,  per effetto delle nuove disposizioni introdotte dal D.lgs 151/2015, è la gradualità di assunzione del disabile, dal momento che l’obbligo scatta contestualmente al raggiungimento della soglia delle 15 unità.

Al fine del controllo della vostra forza lavoro,  vi ricordiamo che vanno conteggiati tutti i lavoratori assunti con contratto di lavoro subordinato ad eccezione di:

  • Lavoratori disabili in forza  presso la vostra azienda
  • Lavoratori occupati con contratto a tempo determinato di durata fino  a 6 mesi
  • Dirigenti
  • Lavoratori occupati con contratto di somministrazione
  • Apprendisti
  • Lavoratori assunti in sostituzione di altri dipendenti assenti aventi diritto alla conservazione del posto (Maternità, Malattia…)

Si ricorda infine che i lavoratori in forza a tempo parziale vanno computati per la quota d’orario effettivamente svolto.

Dicembre: scadenze e notizie da sapere

dicembreCHIUSURA UFFICI: dal 27 al 30 dicembre i nostri uffici di Mantova e Carpi resteranno chiusi – vi preghiamo prendere accordi con i nostri operatori per una corretta tempistica nella elaborazione delle paghe di dicembre e per programmare ed eseguire eventuali assunzioni, cessazioni, distacchi o trasformazioni di contratti di lavoro prima della nostra chiusura.
Dicembre: scadenze e notizie da sapere
16 dicembre: versamento F24 INPS e IRPEF
31 dicembre: AGENTI di COMMERCIO gli agenti devono comunicare alle case mandanti se nell’anno successivo hanno o meno intenzione di avvalersi di collaboratori nell’esercizio della propria attività (ai fini del calcolo della ritenuta d’acconto)
Entro primi gennaio: I lavoratori, i preposti ed i dirigenti di aziende che hanno svolto la formazione in data antecedente al Gennaio 2012, devono frequentare un corso di aggiornamento di 6 ore entro e non oltre l’11 Gennaio 2017 (punto 11 dell’accordo Stato Regioni del 21/12/2011), al fine di non incorrere in sanzioni. Anche i Datori di Lavoro che ricoprono l’incarico di RSPP e che hanno svolto la formazione prima del 26 Gennaio 2012 sono richiamati a svolgere un aggiornamento entro l’11 Gennaio 2017.
INAIL: SCONTO NEL 2017 PER AZIENDE VIRTUOSE
vi ricordiamo che le aziende operative da almeno un biennio che hanno effettuato ulteriori interventi – oltre a quelli obbligatori – per il miglioramento delle condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs. 81/2008) nel corso dell’anno 2016 possono richiedere all’ Inail entro il 28/02/2017 la riduzione del tasso medio di tariffa.